World AIDS
AVERT - AIDS charity
Quanti visitatori oggi?
DONAZIONE
AIUTACI A CRESCERE:
DONAZIONE LIBERÀ
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


I postatori più attivi del mese


FOXCONN, la fabbrica di IPAD e dei “suicidi”

Andare in basso

081011

Messaggio 

FOXCONN, la fabbrica di IPAD e dei “suicidi”






Bene carissimi utenti, lo so che molti di voi saranno contrariati e magari non riconosceranno mai quello che leggono, così come molti di voi saranno increduli di quello che troveranno dentro questo povero post, scritto da un utente della rete.

Premessa generale, per quanto io stimi quella che era la persona Steve Jobs, non ho mai spesso di criticare il suo modo di sfruttare gli altri per creare, distribuire e vendere i propri prodotti...

Allora eccomi qua che a pochi giorni dalla morte di Steve Jobs (più precisamente 3 giorni fa), il visionario di Cupertino(Apple per chi non lo sapesse), così veniva e viene chiamato l’uomo che con le sue idee, ha rivoluzionato il mondo Hi Tech che oggi tocchiamo con le nostre mani tutti i giorni.

Ecco che oggi torna alla ribalta un tema importantet e che riguarda molto da vicino la Apple e lo stesso Jobs, ovvero quello dei lavoratori o meglio sfruttamento dei lavoratori. Come ben sapete dietro ad ogni nuovo gingillo tecnologico, chiamasi iPad oppure iPhone, non c’è solo l’ideatore (Seteve), il produttore ma anche e soprattutto l’operaio che esegue il lavoro manuale (se cinese o tailandese meglio).

Strano a dirsi ma è la pura verità, e chi mi conosce sa che il amo la verità: la parte più importante è quella fatta dagli operai. Quei esseri sconosciuti dall'ideatore e produttore stesso, se silenziosi ancor meglio, precari, affaticati per le ore estenuanti, la parte più debole sostanzialmente parlando, che la maggior parte delle volte, si ritrova a dover pagare colpe, che non sono sue. E di ricevere, il niente dal lavoro che loro hanno dato. Ovvio che in questo discorso possono entrare anche gli operai del tessile e di tutte le altre categorie.

Ecco che così dopo questa piccola introduzione vado al sodo. Scrivo questo post per ricordare quei 13 operai del grande colosso industriale Foxconn, morti suicidi nel 2010.

Ma chi è la società FoxConn? Che centra con Apple e Jobs?
Foxconn è una azienda multinazionale, che produce per conto di altri componenti elettrici ed elettronici e quindi lavora per Apple, HP, Sony, Motorola, Nokia.

Adesso immaginate che questi lavoratori suicidi e non prendano chi sa quale stipendi. Vi deludo il loro paga all'ora è di 51centesimi all’ora. Si si, avete capito bene, tanto è costata la vita agli operati morti suicidi, 51 centesimi è quanto vale, la vita degli operai di Foxconn.

Ma qual’è la verità mi chiederete voi?
So anche che vi viene da chiedermi se è davvero possibile che una multinazionale come Foxconn, si permette “il lusso” di pagare solo 51 centesimi l’ora i suoi operai? Cioè solo 130 dollari al mese per 240 ore di lavoro?

Si tutto questo è possibile. E' il prezzo da pagare per la globalizzazione. E’ questo il prezzo, se si vuole l’ultimo gioiellino tecnologico a soli 500 dollari. Non sto ad elencarvi tutti, tanto se spostate gli occhi dallo schermo sicuramente uno dei device in causa è presente sulla vostra tavola. Non importa se si chiama Nokia, Hp, Apple ecc ecc... Valgono tutti...

A nulla servono i patti di non-suicidio che i lavoratori e l'azienda hanno firmato, perché il denaro è sempre quello che fa da padrone. E così i 13 operai morti quest'anno e quelli degli anni passati sono solo un lontano ricordo, soprattutto quando si ha tra le mani l’ultimo iPhone costato solo 500 euro.

Bello no? Bello il capitalismo? Bello il mondo della tecnologia?

Ecco ogni tanto io mi sfogo anche così.
E concludo lasciandovi con questa domanda => Può costare solo 51 maledetti centesimi l'ora, la vita di un operaio a Foxconn e non solo?

tutte le informazioni riguardati questa società e il caso descritto qui, sono presenti in rete... cercate ed informatevi...

Alla prossima

avatar
florin88
Admin

Numero di messaggi : 7129
Data d'iscrizione : 18.12.08
Età : 30
Località : Ca' Savio bronx (VE)

Visualizza il profilo http://www.flaviusso.altervista.it

Torna in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

FOXCONN, la fabbrica di IPAD e dei “suicidi” :: Commenti

avatar

Messaggio il Sab Ott 08, 2011 11:55 pm Da roby.33

51 centesimi? ..non sapevo questa cosa.. sono senza parole per questo articolo.. non ci credo..

come cosa non riesco a immaginarmela..

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Dom Ott 09, 2011 12:03 am Da florin88

invece è la verità... mi dispiace che adesso a 3 4 5 giorni dalla morte di Jobs, esce fuori di nuovo questa cosa... ma dobbiamo ricordare alle persone che uno dei device che utilizza magari è stato assemblato da un lavoratore della FoxConn che si è suicidato....

Torna in alto Andare in basso

Messaggio  Da Contenuto sponsorizzato

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum