World AIDS
AVERT - AIDS charity
Quanti visitatori oggi?
DONAZIONE
AIUTACI A CRESCERE:
DONAZIONE LIBERÀ
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


I postatori più attivi del mese


Wine che software è??? Wine a cosa serve??

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Wine che software è??? Wine a cosa serve??

Messaggio Da florin88 il Mer Mag 18, 2011 11:12 am



Wine (Wine Is Not an Emulator, un acronimo ricorsivo, Wine non è un emulatore) è un software scritto in C nato originariamente per GNU/Linux, poi esteso ad altri sistemi operativi, con lo scopo di permettere il funzionamento dei programmi sviluppati per il sistema operativo Microsoft Windows. Da notare è il fatto che il nome Wine assomiglia a WINdows Emulator, anche se come citato in precedenza esso non lo è affatto.

Funzionamento

Come si evince dal nome, il progetto Wine non intende realizzare un emulatore. La sua funzione primaria è l'implementazione di un layer di compatibilità per il maggior numero di applicazioni Windows fornendo il collegamento alle API necessarie per il loro funzionamento. In questo senso, Wine non emula nessuna architettura o sistema operativo, bensì fornisce ai programmi in esecuzione il supporto necessario per l'utilizzo di specifiche funzioni di Windows eventualmente richieste. Per fare ciò Wine si appoggia al sistema grafico (es. X11), in quanto gran parte delle applicazioni native per Win32 necessitano di primitive grafiche per la gestione di finestre (le applicazioni a riga di comando sono comunque utilizzabili tramite il programma wineconsole).

Architettura
L'architettura del sistema Wine si rifà a quella dei sistemi NT. Al livello più alto della gerarchia si trova l'applicazione da eseguire, la quale si interfaccia con un sottoinsieme di librerie specifiche del programma ed alcune librerie di sistema, le quali non comunicano direttamente con il kernel ma con un sottosistema specifico per la piattaforma Win32, coadiuvato da una libreria di interfaccia (la NTDLL). In Windows NT, le applicazioni non effettuano chiamate dirette a funzioni del kernel, bensì ad uno dei sottosistemi realizzati, i quali si prodigano di effettuare le comunicazioni ai livelli più bassi; a questo punto della gerarchia, il ruolo di interfaccia del kernel viene sostituito dal wineserver, un programma attivo come processo demone che gestisce i processi ed i thread delle applicazioni, oltre alla loro sincronizzazione ed intercomunicazione. Parallelamente al wineserver, l'applicazione viene avviata tramite l'incapsulamento in un wine-thread, un programma client visibile come un processo Unix a tutti gli effetti.

Le applicazioni e le librerie che si riferiscono direttamente ai driver di sistema di windows vengono reindirizzate verso la rispettiva componente implementata dal wine driver. Nella sua interezza il sistema prevede che vengano poi utilizzati i driver del kernel del sistema operativo utilizzato, in maniera invisibile ai livelli più alti.

Alla base del sistema, sia il server che i programmi client di Wine fanno riferimento alle librerie standard del sistema Unix, ed in particolare alla libreria di sistema ed a quella del sistema X. Il tutto, nella sua interezza, viene eseguito nello spazio utente del sistema operativo. A oggi nessun tipo di integrazione diretta con i livelli più bassi del sistema (come una integrazione modulare al kernel) sono previsti, specie per evitare limitazioni che eviterebbero il funzionamento di Wine su differenti piattaforme.



TANTO ALTRO ANCORA DA SAPERE DIRETTAMENTE ALLA FONTE

florin88
Admin

Numero di messaggi: 7129
Data d'iscrizione: 18.12.08
Età: 26
Località: Ca' Savio bronx (VE)

Vedere il profilo dell'utente http://www.flaviusso.altervista.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum