World AIDS
AVERT - AIDS charity
Quanti visitatori oggi?
DONAZIONE
AIUTACI A CRESCERE:
DONAZIONE LIBERÀ
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


I postatori più attivi del mese


Vince al lotto e salva l'azienda

Andare in basso

090211

Messaggio 

Vince al lotto e salva l'azienda




La dea bendata bacia a casaccio, altrimenti bendata non sarebbe. Capita però che le sue labbra si posino su una testa generosa: è successo in Francia, dove un camionista ha utilizzato la vincita al lotto per comprare la sua azienda in liquidazione. Il suo ex capo ringrazia: era stato allontanato dalla guida della società, ma il camionista milionario l'ha reintegrato al suo posto ("Mi ha fatto pena", scherza , "e ho deciso di farlo tornare a lavorare con noi"). Ringraziano anche i 15 dipendenti dell'azienda, che erano certi di perdere il lavoro e che ora invece possono festeggiare.

I dettagli di questa vicenda sono pochi: sappiamo che il fortunato camionista è sulla cinquantina ed è originario del dipartimento del Calvados, in bassa Normandia. Però non conosciamo il suo nome né quello dell'azienda: il giornalista de Le Parisien che ha raccontato la storia non si sbottona. Anzi, dovendo dare un nome al neo milionario, se n'é inventato uno di sana pianta: Alexandre.

Però il dettaglio che conta lo conosciamo: il bacio della dea bendata vale 10 milioni di euro. Una pioggia di soldi piovuta su Alexandre il 4 settembre scorso. La settimana successiva possiamo immaginarla: euforia, festa grande, progetti di vacanze e di sfizi tolti. Insomma, il consueto inventario emotivo che molti di noi sperano di poter provare almeno una volta nella vita. Poi è arrivata la domanda che conta: e adesso? No, sul serio: adesso?

La risposta è arrivata in un attimo: "I viaggi in camion sono tutta la mia vita. Non puoi cambiare la tua esistenza dall'oggi al domani, è impossibile". E allora ecco la soluzione: salvare la sua azienda dal fallimento, diventarne presidente e continuare a guidare il camion. Un presidente camionista. Se infatti uno dei colleghi è assente, lui recupera la patente, dà uno sguardo all'itinerario previsto e si mette in marcia ("Io amo guidare", dice). Anche per questo i sui ex colleghi lo rispettano: perché li ha salvati, certo, ma anche perché non si è montato la testa e perché continua a scherzare con loro come faceva prima: "Sanno che sono stato un camionista come loro. I viaggi li ho fatti, quindi non possono prendermi in giro con false scuse o con storie inverosimili".

Il novello imprenditore ha le idee chiare: "Se ci perderò troppi soldi, lascerò perdere. Ma il mio scopo è far crescere la società, magari allargando il giro d'affari e creando posti di lavoro". Al momento i conti sono in attivo e questa è già un'ottima notizia, visti i tempi che corrono. E poi, ogni settimana Alexandre gioca ancora al lotto: chissà mai che la dea bendata non torni a trovarlo.

FONTE YAHOO
avatar
Admin
Admin

Numero di messaggi : 1751
Data d'iscrizione : 16.12.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.flaviusso.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum